Nuove tecnologie sperimentali: gli ologrammi

Una delle prime città in cui è stato possibile ammirare la tecnologia 7D in pubblico è stata Dubai.

La nuova frontiera della tecnologia è l’ologramma, capace di riprodurre, con enorme precisione, un’immagine precedentemente registrata.

Nella fase di registrazione si “spara” un fascio di luce laser sia verso l’oggetto da riprodurre, sia verso una lastra di materiale sensibile, che formano linee contenenti l’informazione tridimensionale dell’oggetto.

Più recentemente, l’olografia è stata applicata a filmati 7D, ossia una pellicola tridimensionale a cui vengono aggiunti ulteriori effetti speciali, come l’approccio tra oggetti e condizioni meteorologiche.

La prospettiva più affascinante che gli scienziati ipotizzano da alcuni mesi, è che i televisori e gli smartphone vengano dotati di questa tecnologia.